LA BRIGNONE E’ IN FORMA. MOMENTO NO PER LA GOGGIA E TANTA AMAREZZA PER GROSS.

In questo weekend di Coppa del Mondo di sci alpino 2017-2018 i protagonisti indiscussi sono stati la nebbia fittissima e il vento forte, soprattutto al femminile a St. Moritz dove in programma c’erano una combinata e due superG ma alla fine si è gareggiato solo in supergigante nella giornata di sabato con le condizioni climatiche al limite che cambiavano continuamente.
Gli organizzatori, nella giornata di domenica, hanno provato a spostare lo start di mezz’ora abbassando la partenza, ma dopo un altro rinvio di trenta minuti sono stati costretti a cancellare la gara.

Gara Femminile

Nell’unica prova giocata, il superG di sabato, abbiamo visto una Federica Brignone in ottima forma, l’infortunio sembra ormai del tutto dimenticato e anche se non è riuscita a trovare la miglior visibilità, ha comunque concluso in quarta posizione.
Primo posto per Tina Weirather, seconda e terza posizione per le due svizzere Jasmine Flury (primo successo in carriera) e Michelle Gisin.
Federica si riconferma quindi tra le migliori della specialità e con questo piazzamento si era garantita il podio nell’eventuale combinata.
Buon piazzamento anche per l’azzurra Jhoanna Schnarf che chiude in settima posizione.

 

Vediamo invece una Sofia Goggia, che sicuramente non sta attraversando uno dei suoi periodi migliori, un pò in confusione ma probabilmente le basterà un buon risultato nelle prossime tappe per sbloccarsi e tornare ad essere l’altleta che è arrivata terza nella classifica generale di Coppa del Mondo della passata stagione.

Gara Maschile

Ci spostiamo ora in Val d’Isere, Francia, per le gare di Coppa del Mondo di sci alpino maschile.
Durante il gigante della giornata di sabato l’Italia ha nuovamente mostrato le sue difficolta in questa specialità.
Il miglior piazzamento è di Florian Eisath che chiude in dodicesima posizione, unico azzurro tra i primi quindici.
Alberto Tomba si esprime sulla situazione dell’attuale squadra azzurra in un’intervista: “Sinceramente, a parte un Peter Fill o un Dominik Paris nelle discipline veloci e le donne nel gigante, nello slalom femminile e gigante maschile no, siamo messi male“. Cosa manca, dunque, per diventare campioni? “Bisogna averlo nel sangue. Io scappavo da scuola per andare sui prati. L’umiltà, la costanza e l’allenamento fanno tanto“.

Molti rimpianti per Stefano Gross sullo slalom maschile della Val d’Isere.
Il trentino aveva chiuso la prima manche in testa alla classifica, ma nella seconda ha concluso in sesta posizione.
Tanta amarezza per lui e per la squadra azzurra.

Per sentirti anche tu un atleta: è giunto il momento di scaricare Snowit. L’app sci che sta rivoluzionando il mondo dello sci e che ha bisogno di quelli come te, persone che amano veramente gli sport invernali e che vogliono vivere indimenticabili esperienze sulla neve!

Scarica l’app sci del momento!

     

add comment

Snowit è un Marchio Registrato di Sportit Srl | Viale Abruzzi, 41 | Milano | P.I. 09545330962 | Sportit opera anche come Agenzia Viaggi con autorizzazione del Comune di Milano Prot. MI-SUPRO/0146812 del 08/08/2018 con polizza numero 1505002199/Z di Nobis Compagnia di Assicurazioni S.p.A. | Copyright © 2019, Sportit Srl. All Rights Reserved.